non-binary-significato

 

Se hai già letto i nostri chiarimenti sul come capire se si è non binary, adesso potresti volerti interrogare sul significato politico di questa definizione.

Molte persone si interrogano sulla definizione non binary, per capire se riguarda più una soggettività politica, o una definizione identitaria personale.

Premettendo che il personale è sempre politico, e che quindi anche definizioni come gay sono definizioni anche politiche, non binary può avere anche un significato politico, in quanto, oltre a definire la persona stessa che abbraccia questa identità, contiene anche una carica di contestazione politica del binarismo sociale “obbligatorio”, che pretende dalle persone che agiscano e si presentino in società coerentemente con la propria biologia, l’identità prevista per una persona con quella biologia, e l’espressione, i ruoli e gli stereotipi di genere associati a quella biologia.

Le persone non binary, quindi, si oppongono al “passing” obbligatorio, e ad un approccio che propone la cisnormatività (un mondo basato sull’essere cisgender) e il cismimetismo (un mondo che pretende che le persone transgender e non binary si mimetizzino tra le persone cisgender, aderendo a quegli stessi canoni estetici e comportamentali, anche se non lo desiderano).

Inoltre, la persona non binary rifiuta la narrativa dell’essere natə nel corpo sbagliato, del “diventare” uomo o donna tramite la medicalizzazione e/o il cambio anagrafico, e del “sentirsi” uomo/donna, nell’accezione patologizzante del termine sentire.